Benvenuto sulla prima guida GRATIS in italiano per guadagnare con il trading online e per scoprire come far soldi operando sui mercati – da casa.

Questa sezione del nostro sito è curata in collaborazione con il team di Guadagnare Opzioni Binarie, una storica guida che fin dal 2011 è stata il punto di riferimento in Italia per chiunque volesse fare soldi con il trading online.

Che tu sia un principiante assoluto alla ricerca di un modo per arrotondare lo stipendio o che si arrivato al mondo del trading online dopo anni di trading ‘tradizionale’ sei nel posto giusto.

Sfoglia tutte le pagine dedicate al mondo del trading online per scoprire tutto quello che ti serve sulle strategie di trading per cominciare.

Non dimenticare di dare uno sguardo alle recensioni indipendenti di tutte le migliori piattaforme di trading che permettono di guadagnare online in Italia.

Guadagnare Con il Trading Online: Come Si Fa

Lo scopo del nostro portale è quello  di aiutarti a guadagnare con il trading online con consigli e suggerimenti utili per il tuo successo.

La Banca Online è un sito indipendente e completamente slegato dai broker che trovi sulle nostre pagine. Questo significa che l’unico modo per tenere vivo il sito è quello di farti guadagnare con il trading.

Un trader contento (e ricco) è la nostra migliore pubblicità – ed è per questo che nelle nostre pagine trovi tantissimi sistemi e consigli per guadagnare ogni volta che fai trading.

Per cominciare, ti offriamo una panoramica dei migliori broker CFD presenti in Italia. La nostra classifica è frutto di un’analisi complessa che abbiamo affinato negli anni.

Recensiamo broker dal 2011 ed abbiamo provato tutte le piattaforme in circolazione. Anche quelle illegali.

I broker sul nostro sito sono tutti affidabili e legali al 100%. Usa questa lista come punto di partenza ma, se vuoi più informazioni, non dimenticare che tutti i broker qui sotto sono stati recensiti da persone che vivono di trading e che ci hanno investito sopra almeno 1.000 euro.

Quali Broker Fanno Guadagnare?

Valutare i broker online in base a quanto ti fanno guadagnare opzioni binarie è sbagliatissimo.

Quando vai questo, usi come unico criterio quello che non compete a nessun broker: la tua capacità di individuare l’investimento giusto e fare trading con la velocità necessaria per guadagnare.

La maggior parte dei broker inclusi nella lista offre dei corsi avanzati che ti insegnano tutto quello che serve per guadagnare col trading, alcuno pure con il trading in criptovalute.

Alcuni hanno addirittura dei software che ti aiutano a guadagnare cercando di trovare gli investimenti più convenienti. Ma questo non toglie il fatto che l’ultima scelta, così come i soldi investiti, sia sempre tua.

Dal canto nostro, abbiamo assegnato dei voti a ciascun broker tenendo conto della sua facilità d’uso, del numero di opzioni che questo offre per il trading, delle percentuali di pagamento, e di altri (importantissimi) aspetti come la puntualità dei pagamenti e la presenza o meno di una versione demo gratuita che noi riteniamo un passaggio obbligatorio per tutti i principianti del trading.

Guadagnare con le Opzioni Binarie: è Legale?

Quando si ha a che fare con Opzioni binarie la domanda ricorrente è: le opzioni binarie sono legali o no?

Recentemente l’Unione Europea e la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB), hanno completato un lungo lavoro di analisi e certificazione delle piattaforme dei broker di opzioni binarie che operano nel trading online.

Questo è statp un passo importante per la tutela dei trader: i regolamenti evitano possibili truffe, l’uso improprio dei dati e del denaro investito, e infine possibili e immotivate perdite di soldi.

D’altra parte tu vuoi fare trading per guadagnare soldi – non per perderli.

Secondo quanto disposto dall’ESMA, i trader al dettaflio del SEE non possono più operare con le opzioni binarie online. Per questo non pubblicizziamo il trading di opzioni binarie ai principianti.

Attenzione: questo non è un consiglio, è la legislazione in materia di trading online in opzioni binarie. Se non sei un cliente professionista, ti invitiamo ad abbandonare la pagina.

Per questo motivo ti raccomandiamo di fare trading utilizzando broker autorizzati, visto che questi sono gli unici che offrono garanzie di trasparenza, serietà, e competenza e che, in ultima istanza, ti permetteranno di guadagnare con le opzioni binarie senza imbrogli.

Non c’è niente di peggio che guadagnare dei soldi online e non poterli ritirare a causa di un broker disonesto.

Come trader, hai sempre la possibilità di controllare sul sito della Cysec – l’autorità internazionale sul trading con sede a Cipro –  la lista aggiornata quotidianamente dei broker chiusi per inadempienze.

Infatti sia la Cysec che la Guarda di Finanza effettuano controlli quotidiani che spesso conducono alla chiusura di piattaforme illegali.

Nel caso voglia saperne di più su questo tipo di controlli e sia curioso di scoprire come mai le autorità abbiano chiuso broker come ioption, bocapitalm, tradesmarter, e startoptions, leggi questo articolo sulle opzioni binarie truffa.

Quali Autorizzazioni Deve Possedere un Broker?

E’ importante sapere che tutti i broker di trading in regola devono essere in possesso delle autorizzazioni da parte della CySEC, Cyprus Securities and Exchange Commission, e da parte della Consob se si tratta di una società italiana.

Ma queste autorizzazioni non bastano.

Infatti i broker devono inoltre attenersi alla direttiva europea MiFID, Markets in Financial Instruments Directive, la normativa europea che si occupa dei mercati finanziari.

La CySec è l’ente di Cipro che si è proposto per primo di regolamentare i mercati finanziari. L’agenzia, che ha annunciato le sue intenzioni il 4 maggio 2012 ed ha poi ricevuto l’approvazione da parte della Commisione Europea.

La CySEC si occupa della supervisione e del controllo di tutte le operazioni che avvengono nei mercati finanziari, delle società che operano nel settore, delle compagnie quotate in borsa e di tutti i broker forex e di trading CFD.

Quando la CySEC, durante i suoi controlli, riscontra inadempienze, ha il potere di imporre sanzioni amministrative e disciplinari alle piattaforme che non hanno rispettato i regolamenti.

La MiFID è una normativa europea che si occupa dei mercati finanziari comunitari. Questa direttiva fa parte della FSAP, ovvero il Piano di Azione per i Servizi Finanziari, che prevede che tutti i broker operativi sul web posseggano le licenze richieste e che siano trasparenti con i propri trader.

Le condizioni di trasparenza riguardano soprattutto interessi e funzionalità offerte.

Le piattaforme di trading devono consentire all’investitore di avere ben chiaro quali sono i vantaggi che potrebbe trarre e quali sono i rischi a cui potrebbe andare incontro.

La Consob è l’ente italiano che si occupa di controllare il settore bancario e finanziario.

Ogni broker, nel caso abbia sede all’estero, può iscriversi alla Consob attraverso un passaporto MiFiD, mentre se la piattaforma di trading ha sede in Italia, potrà registrarsi alla Consob tramite una licenza operativa.

Il 2 luglio 2012 la Consob ha pubblicato un importante decreto, nel rispetto della direttiva 2004/39/Ce(MiFID). In questa si afferma che tutte le società che vogliono prestare servizi di investimento verso il pubblico devono essere dotati della necessaria autorizzazione rilasciata dalle competenti autorità, ovvero, la Consob.

Per svolgere i suoi compiti, la CONSOB si avvale di un apparato burocratico composto da oltre seicento impiegati, divisi fra la sede principale di Roma e la sede operativa secondaria di Milano. Il presidente della Consob è attualmente l’ex ministro in quota Movimento 5 Stelle Paolo Savona.

La Commissione si occupa di:

  • regolamentare i servizi finanziari, le offerte di prodotti finanziari rivolte agli investitori;
  • controllare le aziende che gestiscono i mercati e si accerta che vi sia la massima trasparenza e il giusto svolgimento delle negoziazioni;
  • controllare il comportamento di intermediari o promotori finanziari,
  • imporre le sanzioni ai soggetti vigilati direttamente oppure formulando una proposta al Ministero dell’Economia e delle Finanze,
  • controllare le informazioni fornite al mercato dalle società quotate e da chi promuove offerte al pubblico di strumenti finanziari,
  • accertare eventuali anomalie delle contrattazioni su titoli quotati. Verifica eventuali violazioni come: manipolazioni del mercato, abuso di informazioni privilegiate (insider trading) e aggiotaggio.

Attenzione però!

Prima di lanciarti a capofitto nei tuoi investimenti per cercare di guadagnare con il trading online, cerca quindi di riservarti tutto il tempo che ti serve per capire come funziona il trading e sfogliare le recensioni dei broker che abbiamo realizzato per te.

Inoltre, potrai sempre per leggere le diverse opinioni dei nostri lettori / trader su ciascuno dei servizi disponibili online. Siamo sicuri che questo sia assolutamente il metodo migliore per guadagnare con il trading online.

Tutte le altre, credici, sono semplici proposte impossibili fatte da qualcuno che non aspetta altro se non l’occasione di rubarti dei soldi.