Carta di Credito Senza Conto Corrente

Carta di Credito Senza Conto Corrente

Hai bisogno di liquidità immediata e stai pensando di richiedere alla tua banca una carta di credito senza conto corrente?

Bene, questo è l'articolo giusto per te.

Oggi, infatti, vedremo assieme come funziona questo strumento di pagamento e quale può essere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Come funziona la carta di credito senza conto corrente

Prima di richiedere una carta di credito senza corrente, è bene sapere come funziona.

A tal proposito ti potrà interessare sapere che si tratta di uno strumento di pagamento grazie al quale è possibile utilizzare appunto un “credito” messo a disposizione dall'istituto che rilascia la carta.

Questo credito viene generalmente concesso prendendo in considerazione il proprio stipendio, mentre in altri casi può trattarsi di cifre fisse.

In ogni caso, una volta ottenuta la carta di credito, potrai utilizzarla per effettuare i tuoi pagamenti in tutta tranquillità.

Ovviamente i soldi spesi dovranno essere restituiti e a questo punto ti starai chiedendo come fare. Ebbene vi sono due possibilità:

  • A saldo: il rimborso avviene direttamente da conto corrente, con l'istituto che preleva denaro un giorno fisso nel mese successivo a quando si effettuano le spese.
  • Rimborso rateale: in pratica il rimborso del debito avviene tramite il pagamento alla banca di rate dall'importo prestabilito. Questa forma di rimborso viene perlopiù utilizzata per le carte revolving, in quanto man mano che si pagano le rate, si va a ricostituire il credito.

 Ad ognuno la sua carta di credito senza conto corrente

La classica carta di credito, per poter essere utilizzata, deve essere collegata ad un conto corrente in modo tale da poter far transitare in modo facile e sicuro le varie operazioni di addebito oltre che permettere il prelievo di denaro.

Se sei giunto a leggere questo articolo, però, vuol dire che sei perfettamente a conoscenza del fatto che è possibile richiedere una carta di credito senza conto corrente.

Questo è possibile nel caso in cui si opti per delle carte di credito revolving senza conto corrente oppure carte di credito prepagate senza conto corrente.

Ma entriamo nei dettagli e vediamo in cosa consistono.

Carte di credito revolving senza conto corrente

Grazie alle carte di credito revolving senza conto corrente, anziché pagare le rata con addebito diretto sul conto corrente, potrai utilizzare i bollettini postali.

Viste le sue caratteristiche, questa carta di credito senza conto corrente prevede dei costi più alti rispetto alla media e per questo motivo prima di optare per questa soluzione ti consigliamo di prestare attenzione ai vari vantaggi e svantaggi derivanti dal suo utilizzo.

Ricordati, inoltre, di informarti e soprattutto sapere entro quando effettuare il pagamento dei bollettini.

In caso contrario, infatti, rischi di dover pagare gli interessi di mora, oltre a poter essere addirittura segnalato come cattivo pagatore e vederti bloccare il credito.

Dall'altro canto, fare la richiesta di questo tipo di carta è estremamente semplice: non devi fare altro che farne relativa richiesta ad un istituto che eroga tale tipo di carta e il gioco è fatto.

Carte di credito prepagate senza conto corrente

Si tratta di una particolare tipologia di strumento di pagamento abilitata ai tradizionali circuiti delle carte di credito, quali Mastercard e Visa.

Viste le sue caratteristiche, quindi, non si tratta di una vera e propria carta di credito, ma sicuramente si presenta come la soluzione giusta per chi desidera effettuare i propri pagamenti come se ce ne avesse una a propria disposizione.

A differenza di una carta di credito tradizionale, però, le carte di credito prepagate senza conto corrente offrono la possibilità di addebitare spese solamente per un importo pari a quanto caricato.

In questo caso, infatti, l'istituto non concede alcuna forma di credito, ma è l'utilizzatore stesso ad effettuare la ricarica in base alle proprie esigenze.

A differenze delle carte di credito revolving senza conto corrente, però, le prepagate presentano dei costi decisamente inferiori e possono essere facilmente usate per effettuare acquisti online con la massima sicurezza.

Una valida alternativa

Oltre alle due tipologie di carte appena citate, ti ricordiamo che esistono anche le carte di credito con IBAN senza conto corrente come la carta N26. Tranquillo, non si tratta di un errore.

Anche se l'IBAN fa subito pensare ad un conto corrente, in questo caso non è così.

Si tratta, infatti, di strumenti di pagamento abilitati a circuiti quali Mastercard e Visa, ma che possono essere utilizzate come conto corrente, pur non essendolo.

In questo modo è possibile ottenere ad esempio l'accredito del proprio stipendio, così come effettuare degli addebiti.

Una valida soluzione, quindi, per chi vuole le stesse funzionalità di un conto corrente senza aprirne uno.

La sicurezza

Come già detto, sia le carte di credito prepagate senza conto corrente che le carte revolving possono essere utilizzare per effettuare comodamente i pagamenti online.

Ma sono sicure?

Ovviamente sì. Esse, infatti, presentano tre dati unici, ovvero data di scadenza, numero stampato sul fronte a 16 cifre e codice di tre numeri CVC2/CVV2 inciso sul retro, che assieme garantiscono la sicurezza della carta, a patto che si navighi su siti verificati.

Conclusioni

A questo punto abbiamo visto le principali caratteristiche di una carta di credito senza conto corrente. Come avrai potuto notare sono disponibili varie alternative e a te non resta che scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

A tal proposito ti invitiamo ad informarti sulle proposte offerte dai vari istituti e paragonarle, in modo tale da stabilirne la convenienza o meno.

In alcuni casi, infatti, è possibile ottenere una carta di credito gratuita senza conto, evitando in questo modo di pagare il canone annuale.

Un aspetto non affatto da trascurare, dato che in questo modo è possibile risparmiare un bel po' di soldini. Se sei deciso ad avere questo ottimo strumento di pagamento, quindi, non ti resta che recarti in banca o effettuare la richiesta carta di credito online esito immediato.

Ebbene sì, alcuni istituti offrono la possibilità di richiedere le carte di credito online senza conto corrente e ricevere entro pochi minuti il responso.

Un servizio estremamente utile, quindi, per chi vuole richiedere una piccola somma di denaro, senza dover perdere tempo a fare la coda in banca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here