Carte

Carta BancoPosta Più Compass: Caratteristiche, Costi, Richiesta Online

0
Carta Bancoposta Più

Poniamo attenzione sul mondo delle carte di credito migliori, concentrandoci sulla Carta BancoPosta Più Compass, una carta revolving che si rivolge ad un pubblico molto ampio e che rappresenta una delle soluzioni del suo genere migliori tra quelle disponibili in Italia

La Carta Bancoposta Più rilasciata dal gruppo Poste Italiane, in collaborazione con Compass, ed appartiene al circuito MasterCard.

Nel complesso, si tratta di un prodotto di alta qualità nonché di una delle carte più flessibili e versatili che tu possa trovare sul mercato italiano.

In questo articolo, ti spiego quali sono le qualità e le caratteristiche della carta di credito BancoPosta Più, in modo da permetterti di capire se sia questa la carta più adatta a te.

Puoi usare questa pagina anche per richiedere la card BancoPosta Più on line, risolvere alcuni dei problemi con Bancoposta Più che si verificano più spesso, oppure confrontarla con altre carte di credito che includono un conto corrente virtuale internazionale.

Nota: se stai cercando una nuova carta di credito, ti consiglio la carta N26 perché ti offre più funzionalità e costi più bassi. Clicca qui per maggiori info.

Chi può richiedere la carta di credito Bancoposta Più

Ecco tutte le informazioni che ti servono per poter richiedere una carta di credito BancoPosta più di Poste Italiane e Compass. La procedura rimane la stessa sia che tu voglia richiedere la carta di credito online oppure abbia intenzione di recarti all'ufficio postale

E’ prevista una lista precisa di requisiti che sono necessari per richiedere questa carta.

Si può inoltrare la domanda sia usando i servizi online, che recandosi presso un ufficio fisico di Poste Italiane.

Ma prima di procedere, è bene verificare di rispondere a tutte queste richieste:

  • Il richiedente deve avere tra i 19 e 72 anni;
  • E’ necessario dimostrare il proprio reddito, che provenga da lavoro autonomo (freelance con Partita Iva o aziende a socio unico), o da lavoro come dipendente e pensione;
  • Se il richiedente non ha la cittadinanza italiana, servono almeno 3 anni di residenza in Italia.

Chi dispone di questi requisiti, potrà quindi procedere con la richiesta, che deve essere accompagnata da una serie di documenti.

Serve, infatti, un documento d’identità valido e la documentazione per controllare il reddito (la busta paga o il cedolino della pensione o il Modello Unico). Bisognerà anche munirsi di codice fiscale e relativo permesso di soggiorno, utile se hai cittadinanza extra UE.

Come Richiedere BancoPosta Più

Non vi sono molte differenze tra la domanda presso gli uffici postali o quella via web, collegandosi dal sito internet di Poste Italiane.

Vengono effettuati gli stessi procedimenti, e per questo potrai accedere al fido sapendo che tutti i diritti sono riservati.

E’ chiaro che, se non hai voglia di perdere tempo e rischiare di trovarti in fila per diversi minuti, basta un click sul sito per ottenere tutto le risposte del caso.

Online però potrebbe essere più complicato gestire l’invio dei documenti se non sei dotato di uno scanner.

Ma sicuramente sono due modalità sicure che ti porteranno a ottenere le stesse condizioni in entrambe i casi.

Come Funziona: il Fido di BancoPosta Più

Come avviene per tutte le carte di credito, è un metodo di pagamento che ti aiuta a scegliere tra due modalità di utilizzo.

Potrai, infatti, disporre di un fido a saldo, che permette di rateizzare le spese in ogni momento, andando a personalizzare le rate.

Ogni cliente può avere a sua disposizione un saldo il cui valore è compreso tra 2.600 e 3.600 euro.

Chiaramente la cifra dipende dalla richiesta del cliente stesso e deve essere compatibile con i controlli e il volere dell’istituto di credito.

Non vi è però alcun obbligo rispetto a questo fido, poiché non viene assegnato a tutti, ma solo a chi presenta i dovuti requisiti.

Diventerà molto più facile analizzare, controllare e gestire tutte le tue spese, anche per i più ridotti importi.

Abbiamo parlato di rate, per restituire la spesa effettuata con i tuoi acquisti, ma in che modo possono essere stabilite?

Rispetto a molte altre carte revolving, potrai avere totale flessibilità, e quindi andare a rateizzare gli importi sia in fase di acquisto che successivamente.

Hai un massimo di 2 giorni di tempo per decidere in che modo restituire la somma.

Ciò vuol dire che puoi stabilire se rateizzare con piccoli importi, oppure se evitare questa opzione e chiudere il pagamento in una sola soluzione. Vediamo nello specifico un po’ di numeri ed esempi pratici!

Rate BancoPosta Più

Per stabilire in che modo gestire le rate, dovrai fare affidamento a quanto viene riportato dal regolamento della carta. Se hai bisogno di capire come rateizzare le spese, dovrai prevedere due requisiti:

  1. La somma in questione deve essere maggiore di 180 euro;
  2. Puoi decidere di restituirli in un periodo di tempo che va da 6 a 12 mesi, oppure da 18 e 24 mesi.

Se hai voglia di ottenere maggiori informazioni e non vuoi rateizzare dall’area clienti, o dallo sportello, potrai chiamare il numero verde, che è: 800 00 33 22.

E’ previsto anche un servizio sms, con il quale potrai ottenere tutte le info di cui hai bisogno in merito alla rata, oltre che al fido e al saldo della carta.

Quanto Costa la BancoPosta Più Compass

Per capire se una carta di credito faccia al caso tuo è sempre importante valutare a quanto ammontino i costi di gestione. In questo caso siamo in linea con le medie di mercato per questa tipologia di carte.

Vi è un costo annuale di 24 €, che resta fisso anche se cambi il valore totale del tuo fido.

Per quanto riguarda invece la scelta di rimborsare a rate, non vi saranno interessi, ma delle commissioni di 0,50 centesimi al mese ogni 100 €.

Questo che cosa vuol dire? Che il costo della commissione si valuta in base alla somma che devi andare a restituire.

Quindi non è realmente una commissione, ma una forma indiretta di interesse, che matura nei mesi e si calcola poi alla fine dell’estratto conto.

Possiamo quindi dire che BancoPosta Più ha un costo leggermente più alto della media, se hai intenzione di usarla senza un controllo attento dei suoi acquisti. Almeno per quanto riguarda le commissione citate!

Assicurazione della Carta e Sicurezza Online

E’ molto interessante considerare che la carta ha un altissimo livello di sicurezza sia fisica che online.

L’assicurazione della card parte in modo automatico, e senza costi aggiuntivi. Il cliente non si troverà quindi a sborsare soldi nel caso di rapina e furto della carta, purché la denuncia sia effettuata entro 12 ore.

Se quindi vai a prelevare una somma di denaro, e questa ti venisse rubata, potrai contare sulla tutela del gruppo Poste Italiane.

Il discorso vale anche nel caso di compere online, e acquisti fraudolenti: in tal caso però si prendono in considerazione solo gli acquisti con valore superiore a 200 euro.

Alessandra Battistini
Web editor nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini, canzoni di Dalla e Morandi e studi in Lettere Moderne. La passione per la scrittura è solo la ciliegina sulla torta!

    Chiudere un Conto Corrente: Come si Chiude un Conto Corrente

    Previous article

    Privato Italiano che Presta Soldi: Richiesta Prestito Urgente

    Next article

    You may also like

    Comments

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    More in Carte