La Banca On Line

Recensioni ed Opinioni sulle Migliori Banche Online

Moody’s: banche italiane vulnerabili agli shock finanziari

Continuano le analisi dell’agenzia Moody’s sull’assetto economico e finanziario dell’Italia.

Nei giorni scorsi, aveva prospettato l’alto rischio di perdita di fiducia da parte di investitori e l’accesso ai mercati privati del debito. La causa di questa uscita, e del suo possibile contagio, la imputava allo stallo politico e alla mancanza di una direzione di governo in chiave economica.

Oggi, la situazione è diversa, ma Moody’s non ha ancora espresso fiducia per una possibile ripresa economica e finanziaria.

Non è escluso che l’Italia possa chiedere aiuti alla Bce in futuro, afferma il funzionario dell’agenzia. Moody’s osserverà il lavoro del nuovo esecutivo che si dovrà impegnare sul fronte delle riforme strutturali. Secondo gli analisti, ci sono alcuni punti importanti su cui provvedere per riportare il Paese ad un rilancio competitivo.

Le prime riforme dovranno riguardare il mercato del lavoro, il sistema bancario e creditizio, la stabilità delle piccole e medie imprese.

Il mercato del lavoro è penalizzato dall’eccessiva regolamentazione, dai vincoli e dagli accordi di categoria nazionali.

Le piccole e medie imprese sono penalizzate da un accesso al credito limitato e costoso e da un sistema bancario in crisi, “che detiene ingenti stock di debito e sono incentivate a riacquistare titoli pubblici anziché assegnare il denaro alle aziende a prezzi ragionevoli”.

Secondo l’agenzia, “le nostre banche sono vulnerabili a ulteriori shock e sono un elemento di pressioni sul rating anziché di supporto di ripresa”.

Updated: aprile 29, 2013 — 8:23 am

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Banca OnLine © 2011-2017. La Banca Online è un blog dedicato al mondo delle banche online italiane. Online dal 2011, La Banca Online è un punto di riferimento per gli utenti delle banche online in Italia. Mappa del sito. Tutti i diritti sono riservati.