La Banca On Line

Recensioni ed Opinioni sulle Migliori Banche Online

Conto Corrente Online Zero Spese: Quale Scegliere




Il conto corrente online, rispetto a quello che prevede l’operatività solo in filiale, è comodo ed è facile da gestire utilizzando il phone banking, ovverosia il telefono fisso, il mobile banking con lo smartphone e/o il tablet, e l’home banking con il proprio personal computer. Ma quanto costa un conto corrente online? Ci sono banche che propongono alla clientela privata ed aziendale il conto corrente online zero spese?

Ebbene, sono tante le banche operanti in Italia che propongono ai propri clienti il conto corrente online zero spese che è senza canone e che non prevede costi aggiuntivi andando ad utilizzare tutti i servizi inclusi che di norma spaziano dai pagamenti ai bonifici e passando per la ricarica del cellulare e la domiciliazione delle utenze.

Migliori conti correnti online zero spese

  conto corrente zero spese monte dei paschi di siena  Detto questo, qual è il miglior conto corrente online zero spese? Ebbene, innanzitutto c’è da dire che tra i conti correnti zero spese c’è il conto corrente aziendale zero spese, il conto corrente zero spese per associazioni ed il conto corrente zero spese per i privati, ragion per cui per la scelta del prodotto più congeniale occorre tener conto del fatto che il richiedente può essere una persona fisica oppure una persona giuridica.

Sono tanti gli istituti di credito che, come sopra accennato, propongono almeno un conto corrente online zero spese, dal conto corrente zero spese MPS, quello del Monte dei Paschi di Siena, a quello della Bnl e passando per il conto corrente zero spese Mediolanum, il conto corrente zero spese Intesa San Paolo ed il conto corrente zero spese di UniCredit.

Conti correnti online zero spese, occhio ai bolli

I titolari di conti correnti online zero spese annualmente non pagano nulla alla banca nell’utilizzare il conto se sfruttano solo ed esclusivamente tutti i servizi gratuiti inclusi. Questo perché nel conto a zero spese possono essere esclusi servizi e funzionalità aggiuntive che, invece, sono a pagamento e che prevedono un costo a forfait oppure in base al numero di operazioni bancarie effettuate.

Per esempio, su un conto corrente online zero spese la banca può applicare costi quando invece il conto viene movimentato effettuando le operazioni presso lo sportello della filiale.

Inoltre, per le giacenze medie annue sopra i 5.000 euro attualmente si pagano i bolli che sono dovuti per legge. In tal caso, nella scelta del miglior conto corrente online zero spese, è bene verificare se i bolli sono a carico del cliente oppure è l’istituto di credito che se li accolla.

Conto corrente online zero spese, i servizi aggiuntivi




I servizi aggiuntivi a pagamento che si possono richiedere e
sottoscrivere, da parte di un titolare di un conto corrente online a zero spese di gestione, variano da banca a banca e possono riguardare, per esempio, l’emissione della carta di credito ed altri costi come la commissione che alcuni istituti di credito applicano su pagamenti periodici come l‘addebito di rate di mutui e prestiti.

Di conseguenza, prima di scegliere un conto corrente online a zero spese di gestione, rispetto ad un altro, è bene leggere attentamente nelle condizioni contrattuali quali sono tutti i servizi inclusi che non si pagano e quelli che, invece, sono a pagamento quando vengono utilizzati.

Conto corrente online di base a zero spese di gestione

conto corrente zero spese per aziendeTra i conti correnti bancari online a zero spese c’è pure il cosiddetto ‘Conto Base’ che è un prodotto ideale per chi, pur a fronte di limitazioni, è interessato ad aprire un conto corrente senza costi e con tutti i servizi di base inclusi.

In particolare, con un conto corrente bancario di base si possono fare e ricevere bonifici, si può prelevare e versare contante in filiale e presso gli sportelli Atm dell’istituto di credito, e si possono domiciliare le utenze unitamente a tutte le altre operazioni e disposizioni di pagamento che rientrano nell’area Sepa. Inoltre, con il ‘Conto Base‘ il titolare senza costi aggiuntivi può entrare in banca con il telefono, con il cellulare e con il PC via Internet, e può possedere una carta Bancomat.

Conto corrente di base, servizi esclusi e azzeramento canone e bolli

Sono invece esclusi dal conto corrente di base servizi e prodotti come il carnet degli assegni, le carte di credito, l’accensione di finanziamenti, mutui e prestiti, la sottoscrizione di prodotti di investimento, i prodotti assicurativi, la cassetta di sicurezza ed alcuni servizi extrabancari come il Telepass e Viacard. Il canone mensile del conto di base, come sopra accennato, è pari a zero euro così come non si paga l’imposta di bollo annua a patto perà di avere un Isee non superiore alla soglia degli 8.000 euro.

Il canone è gratuito pure per i pensionati che annualmente percepiscono trattamenti pensionistici non superiori ai 18 mila euro annui netti o 1.500 euro netti al mese.

La Banca OnLine © 2011-2017. La Banca Online è un blog dedicato al mondo delle banche online italiane. Online dal 2011, La Banca Online è un punto di riferimento per gli utenti delle banche online in Italia. Mappa del sito. Tutti i diritti sono riservati.