La Banca On Line

Recensioni ed Opinioni sulle Migliori Banche Online

Carta Chiara: Cos’è e Come Funziona

Carta Chiara Visa electron, oppure abbinata al circuito internazionale Maestro/Cirrus, è una carta di pagamento ricaricabile proposta dal Gruppo Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane per chi al denaro contante preferisce la moneta elettronica per effettuare i pagamenti.

Carta Chiara si presenta infatti come uno strumento di pagamento non solo sicuro, ma anche flessibile e funzionale per gli acquisti, per i pagamenti e per i prelievi di contante da parte dei giovani e delle famiglie in maniera semplice e comoda in 30 milioni di esercizi commerciali ed in 700 mila sportelli Bancomat sparsi in tutto il mondo.

Carta Chiara attivazione e ricarica

Carta Chiara si può attivare presso gli Istituti di credito popolari che aderiscono al servizio, anche se non si è clienti della banca, con l’addetto che unitamente allo strumento di pagamento rilascerà il PIN ed il Codice Utente da utilizzare per i servizi che sono riservati ai titolari.

Nel momento in cui Carta Chiara è stata rilasciata al cliente, è possibile effettuare subito la prima ricarica e le successive senza la necessità, tra l’altro, di doversi recare presso la Banca che l’ha emessa.

Questo perché Carta Chiara si può ricaricare comodamente a distanza, per l’importo che si desidera, con un bonifico bancario indicando il cognome ed il nome del titolare, ed il solo numero della carta nella causale.

Oppure, Carta Chiara si può ricaricare presso tutte le ricevitorie Sisal, presso la Banca che l’ha emessa, attraverso il servizio di Home Banking del proprio istituto di credito, se il servizio è disponibile, con la carta PagoBancomat, accedendo alla sezione che è dedicata alle ricariche, oppure ancora, su tutto il territorio nazionale, presso gli oltre 10 mila sportelli bancari automatici Atm che appartengono al Circuito QuiMultibanca.

Carta Chiara lista Atm banche per ricarica

Sono tanti gli sportelli Atm delle Banche dove è possibile ricaricare Carta Chiara, dal Banco di Sardegna al Credito Siciliano e passando per Banca Akros, Banca Papasso Antonio, Barclays Bank, Bancaperta, Carime, Banca Artigianato e Industria, Banca Reale, Banca Sara, Banca di Legnano, Banca di Sconto e Conti Correnti Santa Maria Capua a Vetere, Banca F. Del Vecchio, NordEst Banca, Banca della Nuova Terra, Banca Della Ciociaria, Banca Passadore & C., Credito Bergamasco, Banca Del Sud, Banca A.G.C.I., Cassa Lombarda, Credito Artigiano, Credito Piemontese, Banca Pop. Prov. Lecchese, Banca Popolare di Cividale, Banca delle Province Molisane, Banca Popolare Commercio Industria, Banca Cooperativa Valsabbina.

Ed ancora presso gli sportelli Atm di Banca Nuova, Banca Di Credito Popolare, Banca Popolare di Lodi, Banco Popolare di Verona e Novara, Banca Popolare di Mantova, Credito Valtellinese, Banca Popolare di Crema, Banca Pop. di Crotone, Banca Popolare Ancona, Banca Popolare dell’Emilia, Banca Pop. Etruria, Banca della Campania, Banca Pop. di Aprilia, Veneto Banca, Banca Popolare Di Bari, Banca Popolare Bergamo, Banca Popolare Cividale, Banca Popolare di Cremona, Banco di San Giorgio, Banca Popolare Di Intra, Banca Pop. di Lanciano, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Novara, Banca Popolare di Ravenna, San Felice 1893 Banca Popolare, Banca di Sassari, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare Di Vicenza, Banca Meridiana, Cariprato, Carispaq, C.R. Alessandria, Carifano, C.R. Lucca, Pisa e Livorno, C.R. Orvieto, C.R. Pescara, C.R. Vignola e Banca Regionale Europea.

Carta Chiara dove si acquista

Così come sono tante le banche dove poter ricaricare la Carta Chiara, allo stesso modo sono tanti gli Istituti di credito dove è possibile acquistarla recandosi in filiale, da InvestBanca a Banca Reale e passando per Banca di Treviso, Banca Modenese, IwBank, Creverbanca, Banca Federico del Vecchio, Banca Galileo, Banca Del Sud, Banca AGCI, Banca di Credito P. Azzoaglio, Cassa Lombarda, Banca Lecchese, Banca Farnese, Banca Pop. Provincie Molisane, Banca Cooperativa Valsabbina, Popolare Torre del greco, Banca Popolare del Cassinate e Banca Etruria.

Ed ancora, la Carta Chiara si può richiedere anche presso la Banca Popolare di Bari, Banca Popolare di Roma, San Felice 1893 Banca Popolare, Popolare di Sondrio, Banca Popolare di S. Angelo, Cassa di Risparmio di Bolzano, Cassa di Risparmio di Ferrara, Cassa di Risparmio di Orvieto, Banca Monte Parma, BCC di Cambiano, Banca Alpi Marittime Cred. Coop. Carrù, BCC Castagneto Carducci, BCC di Mantignana, Confitalia, Finpresto e MoneyGram Italia. L’elenco completo delle banche riportato è quello di tutti gli istituti di credito che, per quel che riguarda la commercializzazione della Carta Chiara, hanno sottoscritto un accordo di vendita con il Gruppo Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane (ICBPI).

Carta Chiara movimenti saldo, sicurezza e trasparenza

Per quel che riguarda la Carta Chiara area operativa, lo strumento di pagamento è stato realizzato nel rispetto di tutte le norme di sicurezza e di tutela anche in caso di furto o smarrimento.

C’è infatti il Carta Chiara numero verde 800 822 056 al fine di ottenere, chiamando, il blocco della carta e di chiedere ed ottenere pure, al momento della denuncia, il rimborso dell’importo disponibile.

Inoltre, per il Carta Chiara saldo e per la notifica di tutti i movimenti che sono stati effettuati è possibile attivare il servizio gratuito di ‘SMS Alert’.

Al momento del rilascio della Carta Chiara, come sopra accennato, oltre al PIN viene anche rilasciato il Codice Utente che il titolare deve utilizzare al fine di poter accedere all’area operativa che permette di visualizzare gli ultimi movimenti ed anche il saldo.

Inoltre, il Codice Utente deve essere utilizzato dal titolare di Carta Chiara pure via telefono per l’accesso ai servizi attraverso il risponditore vocale. Il PIN è invece necessario per i pagamenti, per i prelievi presso gli sportelli Bancomat e lo stesso dicasi al fine di poter effettuare le operazioni di ricarica per l’importo che si desidera.

Per quel che riguarda i pagamenti su POS con Carta Chiara, questi avvengono, dopo aver inserito il PIN, firmando semplicemente lo scontrino nell’apposito spazio e senza l’applicazione di commissioni aggiuntive.

Prima dell’acquisto di Carta Chiara occorre sempre prendere visione dei documenti contrattuali, dei fogli informativi nonché dell’informativa in materia di dati personali in vigore. Trattasi di documenti che si possono ritirare presso la filiale dove richiedere la Carta Chiara, oppure si possono visionare e si possono scaricare direttamente online accedendo all’area Trasparenza del sito Internet Cartasi.it.

La Banca OnLine © 2011-2017. La Banca Online è un blog dedicato al mondo delle banche online italiane. Online dal 2011, La Banca Online è un punto di riferimento per gli utenti delle banche online in Italia. Mappa del sito. Tutti i diritti sono riservati.